riduci

info
ph. Marcello Chiocchetti

Pozza di Fassa

Sciare anche di notte

Altitudine
1325m s.l.m.
Abitanti
1.928

Pozza di Fassa vista dalla frazione Pèra (ph. Marcello Chiocchetti)

Subito dopo Vigo di Fassa s'incontrano Pozza di Fassa e poi a seguire Pera di Fassa: si tratta di due paesini che originariamente erano tra loro separati ma che oggi fanno parte di uno stesso comune. Pozza si trova ad un'altitudine di 1.325 metri slm e anch'essa, come Vigo di Fassa, si trova ai piedi del Catinaccio e soprattutto delle Torri del Vajolet e della Roda di Vael.
Due sono i fiumi principali che la attraversano: l'Avisio e il Rio di San Nicolò che scorre nell'omonima valle.
La valle di San Nicolò è uno dei punti di forza di questo paese e permette di giungere attraverso una passeggiata immersa nel bosco e nei prati che si alternano come una scacchiera fiorita, le pendici del Passo San Nicolò. Lungo la strada è possibile godere di una fetta delle incantevoli Dolomiti e riscoprire crocifissi e chiesette ma anche baite costruite con i materiali che il bosco stesso mette a disposizione che si alternano a cespugli di erica e di altri fiori che crescono in quota.

La Cima 11 che sovrasta Pozza di Fassa (ph. Marcello Chiocchetti)

Sempre più importanza sta assumendo anche la Val Jumela (che fa parte dell'area del Buffaure) che in inverno permette il collegamento sciistico con l'area del Ciampac. Sullo stesso versante di queste due valli si trova anche la catena dei Monzoni con la Cima Undici e la Cima Dodici che sono il paradiso per gli escursionisti esperti.
Questa meraviglia di monti permette di essere visitata in diversi modi: è possibile passeggiare di giorno (sia in estate che in inverno) ma anche salire con le motoslitte, cenare in baita e poi ridiscendere a valle in slitta in inverno oppure sdraiarsi in un prato e guardarsi intorno ammirando tanta bellezza (magari nei pressi delle fresche cascate della Val San Nicolò).
La gente del posto è molto legata al territorio su cui si è sviluppata tanto che ha trasformato ciò in occasioni di lavoro attraverso l'Istituto d'Arte che permette ai giovani di studiare l'arte locale e di sviluppare la stessa senza dimenticare le tradizioni del passato, e che ha unito a questa scuola uno Ski College a cui partecipano molti giovani fassani e che permette di conciliare la scuola e lo sci.
Lo sci è talmente importante per i giovani fassani, ma ancora di più per i giovani di Pozza e Pera, che si è venuta a creare una vera e propria società sportiva (lo Ski Team Fassa) che ha svezzato nelle nostre Dolomiti quelli che poi sono diventati atleti a livello nazionale.

La ski area Aloch in notturna (ph. Marcello Chiocchetti)

Il fatto che lo sci alpino sia tanto importante non ha però fatto passare in secondo piano altri sport e proprio per questo Pozza è particolarmente indicata per gli amanti dell'attività fisica; oltre alle piste da discesa alcune delle praticabili anche la sera vi è, infatti, anche un anello da fondo illuminato di 3 km su cui si svolgono le corse con i cani e campi da calcetto e da tennis utilizzabili perloppiù in estate.
Anche ai bambini è stata dedicata molta attenzione: vi sono infatti ben due parchi attrezzati appositamente per loro nei quali di tanto in tanto è possibile incontrare Topolino e il suo allegro gruppo di amici pronti ad intrattenere i piccoli permettendo così qualche ora di relax e di quiete ai più grandi.
Un'idea per impiegare questo tempo potrebbe essere quella di farsi coccolare alle terme (che prendono l'acqua termale direttamente dalle montagne che circondano Pozza) magari con gli innovativi bagni di fieno o massaggi al cioccolato.

Pozza di Fassa in inverno (ph. Marcello Chiocchetti)

Nelle giornate meno belle è poi possibile apprezzare i trascorsi storici di Vigo e le chiese di Santa Maria Ausiliatrice che è la chiesa parrocchiale e di San Nicolò dedicata al santo patrono del paese.
La frazione più importante di Pozza è oggi Pera di Fassa. Questo piccolo paesino di sviluppa ai piedi del Gardeccia, una conca raggiungibile anche da Ciampedie che è da teatro a fiabe e leggende. A Pera è possibile visitare il Molin de Pezòl, un antico mulino oggi diventato museo, e le chiese del Paese (di cui una dedicata al patrono San Lorenzo). Da qui è poi possibile raggiungere a piedi l'abitato di Moncion da cui si può ammirare un panorama da cartolina.
Anche per gli sportivi Pera è il posto di vacanza adatto in quanto vi è una seggiovia che fa da collegamento con Ciampedie.
Questo è però solo un assaggio di quanto è possibile trovare in questi due piccoli paesini che insieme formano uno dei paesi più estesi e popolosi dell'intera valle.

Informazioni utili su Pozza di Fassa
Hotel Pozza di Fassa
Appartamenti Pozza di Fassa
Garnì e Bed & Breakfast Pozza di Fassa
Rifugi e Agritur Pozza di Fassa
Foto di Pozza di Fassa
Eventi e manifestazioni a Pozza di Fassa

Aziende

Hotel la Molinella
Niko Sport
Appartamenti Degiampietro
Sport Planet

Newsletter

E-mail:

Password:


Iscrizione
Cancellazione


Iscrivendoti alla newsletter di Fassaturismo.com potrai pubblicare le foto delle tue vacanze in Val di Fassa direttamente sulla nostra Galleria fotografica.

pannello di controllo
adesioni e pubblicità
note di copyright
e-mail
mappa del sito
Fassaturismo.com
è una realizzazione MRCdesign.NET
Troi de Pala, 3 - 38030 Soraga (TN)
P.IVA: 01995330220
Privacy & Cookie policy
Seguici:

 

Questo sito utilizza cookie tecnici per il suo funzionamento e di profilazione, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies clicca qui. Chiudendo questo banner o proseguendo nella navigazione acconsenti all'uso dei cookies.
Chiudi questo banner
Questo sito utilizza cookie tecnici per il suo funzionamento e di profilazione, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies clicca qui. Chiudendo questo banner o proseguendo nella navigazione acconsenti all'uso dei cookies.
Chiudi questo banner